Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
consolato_sanpietroburgo

Fare affari nel Paese

 

Fare affari nel Paese

Fare Affari in Russia

L’Ufficio commerciale del Consolato Generale d’Italia a San Pietroburgo è competente per le relazioni economico-commerciali nel distretto del Nord Ovest russo, d’intesa con la superiore Ambasciata d’Italia a Mosca. Nell’ambito delle relazioni economico-commerciali, esso offre i seguenti servizi alle imprese ed agli operatori economici italiani che intendano perseguire opportunità d’affari nel distretto del Nord Ovest della Russia:

Informazione

• Consulenza generale sulle condizioni del mercato del Nord Ovest
• Rapporti economici sul distretto russo del Nord Ovest
• Dati economici sul distretto russo del Nord Ovest
• Quadro di riferimento del diritto societario
• Maggiori fiere del distretto del Nord Ovest (in collaborazione con l’Ufficio ICE di San Pietroburgo)
• Accordi bilaterali
• Gare internazionali e early warning

Assistenza

• Informativa e sostegno alle imprese interessate ad operare nel distretto del Nord Ovest russo
• Delegazioni di imprenditori italiani nel distretto del Nord Ovest / Camere di Commercio / Regioni
• Facilitazione nella risoluzione di vertenze commerciali e nel recupero crediti
• Sostegno agli eventi promozionali realizzati da Aziende / Enti italiani nel distretto del Nord Ovest
• Coordinamento dei rapporti tra Enti / Camere di Commercio italiani e locali
• Visti per affari

Promozione

• Eventi di promozione del Made in Italy (fiere, esposizioni, conferenze stampa, seminari, ecc)
• Incontri per favorire l’aggregazione della Comunità d’affari italiana 

Collaborazione tra il Consolato Generale d’Italia e l’Ufficio per il Commercio con l’Estero (ICE)

La Convenzione operativa MAE-MAP-ICE, firmata nel 2004 dal Ministro degli Affari Esteri On. Frattini con il Ministro delle Attività Produttive On. Marzano e con il Presidente dell’Istituto per il Commercio con l’Estero Prof. Quintieri, ha stabilito il quadro di riferimento per l’integrazione funzionale e logistica tra Ambasciate, Consolati ed Uffici ICE accreditati presso le Autorità dei Paesi stranieri come “Sezioni per la Promozione degli Scambi” delle Ambasciate e dei Consolati di riferimento.
Sulla base della Convenzione citata, ed alla luce della priorità che il Governo italiano attribuisce all’internazionalizzazione del sistema produttivo, il Consolato Generale d’Italia a San Pietroburgo ha rafforzato il raccordo operativo con il locale Ufficio ICE, al fine di conseguire utili sinergie che conducano alla valorizzazione dei rispettivi vantaggi comparati, allo scambio di informazioni ed alla collaborazione costante nell’attività quotidiana.
Nell’ambito della divisione delle funzioni prevista dalla Convenzione del 2004 e delle linee guida da essa indicate in materia di collaborazione e coordinamento, si delineano a seguire i principali ambiti operativi del Consolato Generale d’Italia e dell’Ufficio ICE nel distretto russo del Nord Ovest:

1. Promozione dei prodotti e del Made in Italy:
Il Consolato Generale d’Italia realizza iniziative promozionali, valorizzando il raccordo con le attività promozionali dell’Ufficio ICE, della Sezione dell’Istituto di Cultura e degli altri Enti di volta in volta coinvolti nelle varie manifestazioni.
L’Ufficio ICE, secondo le “Linee Direttrici dell’attività promozionale” indicate dal Ministro delle Attività Produttive, realizza le iniziative promozionali previste dal Programma Promozionale ICE, dai Tavoli e dagli Accordi di programma e di settore conclusi dal MAP con le Regioni e le associazioni di categoria, nonché Unioncamere, Assocamerestero, le Università ed il sistema fieristico.

2. Assistenza:
Il Consolato Generale d’Italia sostiene gli interessi delle imprese italiane con azioni di supporto ed interventi presso le Autorità locali, in particolare in relazione a gare ed appalti, commesse pubbliche, accesso al mercato, protezione degli investimenti.
In conformità agli indirizzi del MAP, l’Ufficio ICE di San Pietroburgo offre servizi di assistenza per sviluppare e consolidare i rapporti nel mercato del distretto russo del Nord Ovest, servizi di consulenza agli investitori, reperimento di fonti di finanziamento, assistenza contrattuale, assistenza per l’apertura di uffici all’estero e per il reperimento di personale locale, informazioni commerciali e riservate sui partner, supporto alla soluzione delle controversie, piani di marketing personalizzati.

3. Informazioni per gli operatori economici e reti informatiche:
Il Consolato Generale d’Italia raccoglie informazioni circa le opportunità derivanti da gare di appalto, da privatizzazioni, da progetti di lavori pubblici in via di programmazione nel distretto del Nord Ovest e le veicola alle imprese tramite il sistema “Ex-Tender”.
È inoltre disponibile sui siti Ministero Affari EsteriMinistero Sviluppo Economico e ICE il rapporto Paese semestrale congiunto Ambasciata/Ufficio ICE (nel quale sono inseriti anche i dati parziali, relativi al territorio di competenza del Consolato Generale).
L’Ufficio ICE fornisce servizi di informazione circa il mercato del distretto del Nord Ovest grazie al Sistema Informativo Nazionale per il Commercio Estero (SINCE), accessibile dai siti ICEItaltrade e realizza inoltre servizi informativi personalizzati.

4. Aggregazione della comunità d’affari italiana nel distretto del Nord Ovest:
Il Consolato Generale d’Italia e l’Ufficio ICE svolgono azioni di stimolo all’aggregazione della comunità di affari italiana, valorizzando le eventuali realtà associative esistenti e i rapporti con gli enti impegnati nello sviluppo delle relazioni tra l’Italia ed il distretto del Nord Ovest, in stretto contatto con la Sezione dell’Istituto di Cultura.


Visti d’Affari pluriennali per imprenditori italiani e russi

Nel 2004, Italia e Federazione russa hanno firmato un accordo bilaterale per facilitare il rilascio dei visti ai cittadini russi e italiani appartenenti al mondo delle istituzioni, della cultura, degli affari. L’accordo consentirà agli operatori italiani, residenti in Italia e dipendenti di ditte con sedi in Italia, che si recano frequentemente a San Pietroburgo e nelle altre regioni del Nord-Ovest della Russia per affari, di ottenere visti pluriennali multingresso. L`articolo 12 di detto accordo, infatti, stabilisce che:
Le Rappresentanze Diplomatiche e gli Uffici Consolari dello Stato di una Parte possono rilasciare a rappresentanti del mondo d’affari e ad imprenditori che effettuano frequenti viaggi per motivi di lavoro nel territorio dello Stato dell’altra Parte, visti multipli aventi durata fino a 5 anni, su richiesta della Camera di Commercio e d’Industria della Federazione Russa e delle strutture autorizzate dalla Parte Italiana, senza presentare gli inviti previsti dalla legislazione degli Stati delle Parti. Tuttavia il periodo complessivo di soggiorno nel territorio della Federazione Russa di detta categoria di persone non può superare i 180 giorni nel corso dell’anno, mentre il periodo complessivo di soggiorno nel territorio della Repubblica Italiana e degli altri Stati che agiscono in base agli Accordi di Schengen non può superare i 90 giorni per ogni semestre.
2. Gli Organi competenti degli Stati delle Parti rispondono normalmente alle richieste di visto in favore delle persone indicate al paragrafo 1 del presente Articolo in un periodo che non supera i 14 giorni lavorativi dal momento della ricezione della relativa richiesta e della documentazione necessaria per la concessione del visto.
3. La registrazione dei cittadini italiani indicati al paragrafo 1 del presente Articolo può essere effettuata nel territorio della Federazione Russa dagli Organi degli Affari Interni della Federazione Russa su richiesta della Camera di Commercio e d’Industria Russa
“.

Procedure di richiesta dei visti pluriennali per affari: Le richieste di visto affari per gli imprenditori italiani sono presentate agli Uffici Consolari russi in Italia direttamente dalla Sezione Sviluppi e Scambi dell`Ambasciata d'Italia a Mosca (ICE, Ufficio Commerciale), ovvero per tramite dell`ICE a Roma. L`imprenditore riceve copia della richiesta con la quale puo` presentarsi all`Ufficio Consolare russo competente e richiedere il rilascio del visto.

Da parte russa, le richieste di visto affari pluriennali vengono inoltrate alla Cancelleria Consolare dell`Ambasciata d`Italia a Mosca per il tramite della sede di Mosca della Camera di Commercio della Federazione Russa (ulitsa Ilinka, n.6, tel. 007 495 929 0009 telefax nr 007 495 929 03 60).

Ricezione e selezione delle richieste di visto provenienti da parte di aziende ed imprenditori italiani: L`imprenditore italiano interessato puo` inviare la propria richiesta di visto a mezzo fax (al numero 007 495 796 96 28 oppure 007 495 967 02 74 ) e/o via e mail (mosca@mosca.ice.it oppure commerciale.mosca@esteri.it) alla Sezione Sviluppi e Scambi dell`Ambasciata d'Italia a Mosca che seleziona le diverse domande e redige una lettera di richiesta di visto indirizzata al competente ufficio consolare russo in Italia e per conoscenza al richiedente visto con cui quest`ultimo o suo delegato potra` recarsi all`Ufficio Consolare competente per la richiesta del visto.

Nella richiesta rivolta alla Sezione Sviluppo e Scambi dell`Ambasciata d'Italia a Mosca l`interessato dovra` indicare i seguenti elementi: nome, cognome, data di nascita, numero di passaporto, data di scadenza del passaporto, posizione all`interno dell`azienda, riferimenti sull`azienda di appartenenza (compreso indirizzo sede legale-numero di tel; fax; e mail), itinerario previsto, scopo del viaggio, azienda/e russe con cui l`azienda italiana intrattiene rapporti o intende avviare trattative commerciali/ altro.

Ricezione e selezione delle richieste di visto provenienti da parte di aziende ed imprenditori russi: Gli imprenditori russi che hanno frequenti rapporti commerciali con l`Italia possono rivolgersi alla Camera di Commercio della Federazione Russa per le modalità di richiesta dei visti affari pluriennali in base all`art.12 dell`accordo bilaterale italo-russo in materia di visti.

Per maggiori dettagli sulla procedura di richiesta, ricezione e selezione delle richieste di visto per affari pluriennali da parte di operatori economici italiani, si prega di consultare il sito dell'Ambasciata d'Italia a Mosca.

62